Tendenze Uomo 2016, tra vintage e retro

Share

Le passerelle di fine 2015 hanno definito anche per l’uomo quelle che saranno le tendenze capelli per i mesi caldi del 2016.
Non vi teniamo sulle spine e vi diciamo subito che torna di moda il Classico.

tendenze_uomo_2016

Una sferzata di vintage e di retro rispolvera i look anni ’50 e ’60.

Un tuffo nel passato per i più nostalgici e un modo per scoprire alcuni stili immortali per i più giovani.
Se siete amanti delle pellicole che han reso celebri Sean Connery, Cary Grant, Alain Delon e Marlon Brando (solo per citarne alcuni) potrete cercare di imitarli, almeno nel taglio di capelli. Se non li conoscete avete un motivo in più per guardare i loro film e per scoprire le nuove tendenze.

Uno sguardo al passato con una marcata esigenza contemporanea.

L’abbiam detto: lo stile è quello classico, ma la vita è quella attuale. La vecchia brillantina è superata di slancio dalle cere e dai prodotti di nuova generazione più attenti e rispettosi nei confronti dei nostri capelli. Le nuove generazioni si confrontano con tagli classici, in cui anche il disordinato ha in realtà un senso preciso e una forma standardizzata, realizzati ad hoc e in grado di esaltare con un’eleganza senza tempo le singole forme del viso.

A nostro avviso spiccano 3 macro categorie, all’interno delle quali ogni uomo potrà scegliere il taglio con cui vivere il presente.


1a

La riga di lato e l’impomatato ’50s.

Il look classico per eccellenza, declinabile in decine di forme, dalle sfumature e dai toni assai diversi tra loro.
Le regole sono essenzialmente due: evitare gli “scalini” e ricorrere alla rasatura il meno possibile.
Si esprime ordine e compostezza mantenendo al tempo stesso carattere e concretezza.


3

Un ciuffo rieditato e attuale.

Lunghezze diverse, ma non troppo, rasature dolci da non estremizzare, sconnessioni smussate al millimetro; queste sono le regole per il ciuffo del 2016.
Lo stile più diffuso della prossima stagione è quello in dissolvenza graduale verso il collo, alleggerisce e garantisce un look pulito ed elegantemente disordinato.
Per gli amanti del volume si può anche mantenere una media lunghezza in alto.


2a

Naturalmente, disordinato con cura.

Se il ciuffo e il gel non si addicono al vostro stile l’alternativa di stagione è semplice: naturalezza del capello.
Texture smosse e disordinate, frange e ciuffo in libertà, un’aria vissuta e spontanea sono gli elementi che danno al vostro look un effetto disordinato, ma che nasconde cura e una sapiente lavorazione. Si tratta di una sorta di “non-acconciatura” dai tratti scompigliati e voluminosi.


amendola_retro

Siamo pronti a farvi tornare indietro nel tempo!

 


 

 

Share